Si avvicina la bella stagione, la natura si risveglia in tutto il suo vigore e con lei la necessità di un impianto di irrigazione che garantisca il giusto apporto di acqua al nostro angolo verde.
In primavera diversi sono i lavori da effettuare in giardino, sul terrazzo o nel balcone per avere un angolo verde a prova di vicino: un impianto di irrigazione su misura diventa indispensabile.

 

Come garantiamo il giusto apporto di acqua alle nostre piante?

La caratteristica essenziale di un impianto di irrigazione è quella di coprire perfettamente ogni parte del giardino, facendo in modo che ciascuna zona venga ben irrigata. Inoltre, tutto questo potrà essere regolato comodamente tramite un’apposita centralina, che sarà possibile programmare a seconda delle nostre necessità.

 

Quali sono i vantaggi di avere un impianto d’irrigazione?

I vantaggi di avere sin dall’inizio un buon impianto nel giardino sono diversi. Il più evidente è il considerevole risparmio nel consumo d’acqua, soprattutto se utilizziamo l’acqua potabile.
Inoltre, c’è la possibilità di programmare l’irrigazione in base alla temperatura esterna o alla stagione, se necessario anche più volte al giorno.
Non meno importante la comodità di avere una irrigazione garantita anche nel caso in cui siamo assenti da casa, per lavoro o per vacanza.

 

Quale impianto scegliere?

Diverse sono le tipologie di impianto che possiamo prendere in considerazione, molto dipende dalla superfice del nostro giardino, terrazzo o balcone.

Vediamone alcuni:

  • L’impianto di microirrigazione è un sistema di irrigazione del giardino che ci permette un controllo totale sul dove e quanto irrigare, in modo da eliminare gli sprechi d’acqua. È l’ideale per piante, siepi e fiori che si trovano su balconi, orti o aiuole delimitate da muretti.
  • Nell’impianto di irrigazione a pioggia l’acqua cade sul terreno sotto forma di piccole goccioline, riproducendo l’effetto della pioggia naturale. È un impianto di irrigazione utile su superfici non eccessivamente estese.
  • L’Impianto irrigazione a goccia è adatto ad aree di piccole o medie dimensioni, come terrazze e balconi o piccoli giardini. È composto da un timer collegato a dei piccoli tubicini che regolano l’irrigazione. I tubicini sono dotati di micro-fori che rilasciano l’acqua in maniera graduale.
  • L’impianto di irrigazione interrato invece non è visibile all’esterno. L’acqua viene erogata tramite irrigatori a scomparsa. Questi possono avere una testina fissa o mobile, sono azionati direttamente dalla forza dell’acqua e fuoriescono da terra solamente quando inizia l’irrigazione.

Ora che abbiamo visto alcune delle possibili soluzioni a disposizione per un impianto di irrigazione, non ci sono più scuse per lasciare che il nostro giardino resti senz’acqua.

 

Cosa serve per realizzare un impianto?

Per ottenere un impianto capace di raggiungere in maniera idonea tutti i suoi punti, è necessario valutare correttamente alcune variabili.
La forma del giardino o le dimensioni del balcone influenzano il numero di irrigatori e la loro posizione, mentre la portata della rete idrica influenzerà il numero di irrigatori che possono funzionare contemporaneamente su una sola linea.

 

Non hai ancora un impianto di irrigazione?

Nella nostra sede potrai trovare tutte le informazioni necessarie per realizzare un impianto di irrigazione adeguato alle tue necessità. Se il fai da te è il tuo forte, troverai un magazzino estremamente ricco di strumenti e materiali utili alla creazione del tuo impianto d’irrigazione.
Il nostro personale qualificato, e costantemente aggiornato, è a tua disposizione con un servizio gratuito di progettazione di impianti di irrigazione.

Chiamaci o vieni a trovarci, ti consiglieremo i migliori componenti per impianti di irrigazione disponibili sul mercato e ti aiuteremo nella scelta migliore. E se hai necessità di coprire ampie superfici, con caratteristiche particolari, e ottenere performance di alto livello, troverai tecnici specializzati pronti a darti tutto il supporto necessario.